Foto perfette con iPhone, ecco come fare.

/, iPhone/Foto perfette con iPhone, ecco come fare.

Foto perfette con iPhone, ecco come fare.

Per scattare foto perfette con iPhone basta aver voglia di giocare con la luce, i colori e le simmetrie; basta divertirsi a trovare le angolazioni più originali e sperimentare liberamente la propria creatività.

La fotocamera iPhone è così evoluta che puoi fare delle buone fotografie anche solo inquadrando il soggetto e scattando, senza pensieri.

Ma conoscere le tecniche di base, qualche trucco da fotografo e usare al meglio tutte le funzionalità della fotocamera, ti darà molte più soddisfazioni e ti permetterà di scattare foto memorabili con il tuo iPhone in tutte le occasioni.

Come controllare messa a fuoco ed esposizione

Prima di scattare una fotografia devi scegliere il protagonista, ovvero su quale persona, oggetto o dettaglio vuoi porre l’attenzione. iPhone mette automaticamente a fuoco il soggetto verso cui stai puntando la fotocamera e regola l’esposizione di conseguenza per avere sempre una foto nitida e correttamente illuminata.

Se però vuoi più libertà nel comporre l’inquadratura, puoi selezionare manualmente il protagonista del tuo scatto semplicemente toccando lo schermo dell’iPhone in corrispondenza del soggetto che vuoi mettere a fuoco.

Puoi anche decidere di modificarne l’esposizione, aumentando o diminuendo l’illuminazione del tuo soggetto, scorrendo in alto o in basso con il dito sullo schermo.

Come fotografare un primo piano

Una tecnica da fotografi professionisti per dare risaldo al soggetto principale della foto è quello di sfruttare la profondità di campo. Grazie alla profondità di campo il soggetto in primo piano è perfettamente nitido e si staglia sullo sfondo sfocato.

Questa tecnica può essere applicata a qualunque soggetto, ma è quasi indispensabile se vuoi fare uno splendido ritratto.

Con le macchine fotografiche reflex questo viene ottenuto con una combinazione di tempi di esposizione e apertura del diaframma. Ricreare la profondità con le ottiche degli smartphone ha rappresentato per anni una vera e propria sfida tecnologica.

Con iPhone 7 Plus, iPhone 8 Plus e naturalmente iPhone X, Apple ha vinto la sfida introducendo la modalità “Ritratto” che permette di ottenere facilmente  l’effetto dato dalla profondità di campo.

Già che c’era, ha fatto di più aggiungendo filtri speciali che simulano la perfetta illuminazione per far risaltare e valorizzare il volto.

Dopo aver selezionato dalla Fotocamera la modalità Ritratto, potrai scegliere se applicare o meno uno dei filtri associati:

Luce set fotografico” illumina il soggetto in primo piano e migliora il bilanciamento del bianco per far risaltare l’incarnato;

Luce contouring” aumenta il contrasto creando un suggestivo gioco di luci e ombre che evidenziano i tratti del viso;

Luce teatro” sfoca e scurisce notevolmente lo sfondo ricreando l’effetto dei riflettori sul palcoscenico.

iPhone 7 plus iPhone 8 Plus iPhone X ritratto

Ricorda che i filtri possono essere applicati anche dopo aver scattato le foto in modalità Ritratto.

Sperimenta la modalità Ritratto anche per le foto di paesaggio quando vuoi creare una foto artistica e far risaltare i dettagli che ti hanno emozionato: il risultato è sorprendente!

foto iPhone X ritratto portrait

Se hai un modello di iPhone precedente purtroppo non potrai utilizzare la modalità Ritratto, ma non per questo devi rinunciare a scattare una bella foto. Infatti la profondità di campo può essere ottenuta avvicinandoti maggiormente al soggetto e studiando bene il background: maggiore è la distanza tra il primo piano e lo sfondo e più sarà accentuato l’effetto sfocato.

Puoi anche utilizzare delle app di editing fotografico che ti aiuteranno a creare una foto perfetta. Per il solo effetto profondità di campo con sfondo sfocato ti segnaliamo le app AfterFocus e Fore Focus, più semplice ma meno performante, mentre per tutto il resto è irrinunciabile la app Snapseed: da vero professionista!

Selfie con l’autoscatto

Se ami farti dei selfie da studio fotografico, devi sapere che la modalità Ritratto è supportata sulla fotocamera frontale soltanto su iPhone X, ma questo non è l’unico modo per scattarsi degli splendidi autoritratti.

Con la funzione timer potrai utilizzare la fotocamera posteriore per i tuoi autoscatti migliori. Ovviamente dovrai trovare un punto di appoggio stabile per il tuo iPhone e fare alcune prove per assicurarti l’inquadratura ottimale, ma visto il risultato ne sarà valsa la pena. Il timer ritarda di 3 o 10 secondi lo scatto della foto permettendoti di metterti in posa.

Il timer può essere utilizzato su tutti i modelli iPhone anche per i selfie scattati con la fotocamera frontale.

Come fotografare il paesaggio e l’architettura

“Il sole mi interessa perché fa ombra” diceva Ferdinando Scianna, uno dei maggiori fotografi italiani. La luce e l’ombra sono l’essenza stessa di ogni fotografia e quando fotografiamo degli scorci, un panorama o elementi architettonici ed interni, sfruttare al meglio questi potenti elementi fa la differenza tra una foto spettacolare e una foto mediocre.

Molto spesso nell’inquadratura ci troviamo a dover affrontare forti contrasti di luce; un caso classico (ed estremo) è la foto di un interno che includa il panorama che si gode dalle finestre: la luce del panorama sarà sempre molto più intensa rispetto alla luce all’interno del locale.

O ancora la foto di uno scorcio poco illuminato con il cielo blu sullo sfondo. Anche quando ai nostri occhi il contrasto non sembra così elevato, sarà sufficiente provare a scattare una fotografia per rendersi conto che ci sarà una porzione di foto completamente buia o quasi bianca.

Scatto con modalità HDR

Con le fotocamere reflex queste foto complesse vengono scattate con la tecnica del bracketing che consiste nello scattare più foto identiche cambiando solo il parametro dell’esposizione, e poi montarle insieme con sofisticati software di editing fotografico prendendo l’esposizione migliore per ciascun elemento. Non proprio alla portata di tutti!

Niente paura, la funzione HDR (acronimo di High Dynamic Range) di iPhone permette di gestire automaticamente e al meglio le luci e le ombre: il risultato è un’unica foto con dettagli e colori migliori.

Per scattare utilizzando HDR basta selezionare l’icona relativa direttamente dalla app Fotocamera e selezionare “Auto”, se vogliamo lasciar scegliere all’iPhone se utilizzare o meno questa funzione, oppure “Sì”.

L’HDR è molto utile anche per ritratti in controluce e in generale per tutte le foto per le quali vuoi un equilibrio perfetto tra luci e ombre.

Un aiuto essenziale per fotografare l’orizzonte e rispettare le linee architettoniche è dato dalla Griglia. Attivando questa funzione da Impostazioni > Fotocamera > Griglia, quando usi la app Fotocamera vedrai comparire sullo schermo delle linee guida che ti aiuteranno non solo a scattare una foto perfettamente dritta e allineata, ma a rispettare la regola delle regole della fotografia!

Stiamo parlando della regola dei terzi nella composizione fotografica. Per creare una fotografia bella da vedere e non monotona, evita di mettere il tuo soggetto al centro della griglia che divide lo schermo in 9 quadratini e allenati invece a comporre la foto in maniera più dinamica occupando i quadratini intorno al fulcro centrale.

Quando il paesaggio è così avvolgente da non poter essere contenuto in una “normale” foto, puoi abbracciarlo tutto nel tuo scatto utilizzando la modalità “Panoramica” che trovi sempre all’interno della app Fotocamera.

Tieni il tuo iPhone in verticale, fai tap come per scattare una foto e muoviti lentamente mantenendo la freccia sulla linea guida. Quando vuoi terminare l’acquisizione fai nuovamente tap.

Puoi anche fare scatti creativi con questa modalità! Per trovare ispirazione guarda questo video di Apple:

2018-09-19T09:48:00+00:00agosto 7th, 2018|Categories: Guide, iPhone|Tags: , |0 Comments

Cenni storici

IERI – Il gruppo Raffo nasce nel 1966 dal genio imprenditoriale dei fratelli Raffo, Giovanni e Dino, decisero di intraprendere il cammino verso l’informatica.
Nel 1978 ricevettero un invito dalla società Iret Informatica (unica importatrice dei prodotti Apple in Italia) alla presentazione dei nuovi “Personal Computer Apple”.
Curiosi e affascinati dalla storia e dal marchio della mela con i colori dell’informatica e dal prodotto innovativo, decisero di partecipare all’evento. Intuirono e sposarono da subito la filosofia di Steve Job, il personal computer alla portata di tutti, cosa che agli inizi degli anni 80 era impensabile.
Dopo l’evento di Reggio Emilia stipularono il primo accordo commerciale con Apple e furono tra i primi a portare i prodotti Apple in Italia.
E’ stato l’inizio della commercializzazione ed assistenza dei prodotti della casa di Cupertino, infatti nello stesso anno Raffo prese la certificazione di “Autohorized Service Centre” per l’assistenza tecnica dei prodotti Apple.
Nel 1983 si certifica come Rivenditore Autorizzato Apple e centro di Assistenza Autorizzato.

Nasce il primo Mac (1984) ed il successo delle vendite è inarrestabile, l’esigenza di espandere il mercato è d’obbligo, vengono aperti nel 2007 l’Apple Premium Reseller  a Genova e  nel 2012 l’Apple Premium Reseller di La Spezia per soddisfare il mercato Ligure. E’ da queste ultime decisioni che i nostri soci fondatori Giovanni e Dino Raffo decidono, dopo anni di onorata dedizione appagati, soddisfatti e sereni di lasciar proseguire a noi il loro cammino.

OGGI – Raffo oggi è una realtà consolidata in continua espansione, con diversi punti vendita, Apple Premium Reseller, Rivenditore Autorizzato e Centro di Assistenza Tecnica Autorizzato per garantire una presenza capillare sul tutto il territorio ligure.
Al cliente è garantito la migliore esperienza d’acquisto e il massimo dei servizi post vendita grazie all’ assitenza tecnica certificata Apple, numerosi eventi formativi gratuti e corsi professionali personalizzati.
Nei suoi store sono garantiti servizi e soluzioni IT semplici e innovativi concepiti per le aziende e le scuole del territorio.
Raffo è il tuo esperto Apple più vicino.

ARE YOU READY? GET IT NOW!
Increase more than 500% of Email Subscribers!
Your Information will never be shared with any third party.
Sabato 17 novembre / h 15.30
WORKSHOP GRATUITO
Come aumentare la produttività nei flussi di lavoro creativi con Adobe e Wacom